Convegni e convegni su migranti e tratta, appuntamenti regionali, nazionali, internazionali, mondiali, spaziali …, spesso di non eccelsa qualità. Raramente dietro agli interventi dei relatori c’è ricerca, preparazione, esperienza. Tanto che sorge il dubbio che

Continua a leggere... Convegni sui migranti: parole, parole, parole…

“Trovai un posto libero vicino a una giovane coppia. I due mi parevano sani di mente, ma si baciavano sotto gli occhi di tutti, che imbarazzo. Era la prima volta che mi capitava una cosa del genere”. (Mohamed Ba, Il tempo dalla mia parte). “Riace in Festival” 2016 ha ospitato, fra gli altri, questo autore […]

Continua a leggere... Riace, il festival dell’utopia concreta

Emergenza sbarchi?  NO, grazie! Da tempo ormai l’emergenza ha trovato radici, trasformandosi in problema quotidiano. Non sembra volersene fare una ragione, però, l’amministrazione pubblica italiana, che continua a gestire la questione migratoria in modo emergenziale sotto tutti gli aspetti, salute dei migranti compresa. Questo è quello che si evince in “Traumi ignorati“,  report di Medici Senza […]

Continua a leggere... Migranti, quei traumi ignorati della mente

Un paese dove tortura, processi sommari ed esecuzioni sono all’ordine del giorno, il potere viene esercitato in modo brutale da un dittatore che ha spazzato via libertà e democrazia e impedisce l’accesso agli

Continua a leggere... Gambia, dove la dittatura è chiamata ‘pace’

Naufragi, muri, filo spinato, respingimenti ed espulsioni: così la “civile Europa” risponde a chi fugge da guerra e povertà. Per dire no a tutto questo sabato 16 aprile a Catania decine di organizzazioni della società civile hanno promosso una manifestazione euromediterranea, che partirà alle 15,00 dal porto per

Continua a leggere... No Frontex, domani manifestazione euromediterranea

del 30 marzo 2016

Un piccolo segnale di speranza. Così è stato percepito, nel campo profughi di Idomeni, l’intervento dei quasi 300 attivisti che hanno condiviso per un paio di giorni la situazione difficile delle migliaia di persone ferme da mesi in questo accampamento improvvisato lungo la

Continua a leggere... Ancora da Idomeni

C’è un’Europa dei diritti che scende in campo, denuncia le politiche antimigranti e si schiera a fianco chi fugge da guerre e violenze. In questi giorni centinaia di volontari si trovano presso il campo di Idomeni, al confine tra Grecia e Macedonia, dove sono bloccate circa 12.000 persone che cercano di salvarsi da gravi situazioni […]

Continua a leggere... Al di là della Fortezza Europa, immagini dal campo di Idomeni

In India, in Siria, nelle zone calde del mondo, ma non a Pozzallo. L’organizzazione umanitaria Medici senza frontiere, che cerca di assicurare il diritto alla cura in molti teatri di guerra e in situazioni di povertà e bisogno di tutto mondo, non garantirà più la

Continua a leggere... Hotspot Pozzallo, fuggono i medici senza frontiere

Hotspot, cioè “punto caldo“. E’ la denominazione dei centri chiusi di primo approdo previsti dal piano operativo (roadmap) stilato dall’Italia per rispondere alle richieste dell’Unione Europea, che vuole che i migranti in arrivo vengano tutti identificati e non lasciati -distrattamente- allontanare verso

Continua a leggere... Hot spot , il “punto caldo” dell’identificazione

Un’accoglienza modello. Per essere divenuta un modello di accoglienza dei richiedenti asilo, Sutera, piccolo centro in provincia di Caltanissetta, ha avuto l’onore di un articolo sul Time di Londra, “Come un paese siciliano ha imparato ad amare i migranti”, di Lorenzo Tondo. Ha dovuto imparare, perchè c’è da dire che “alcuni residenti di Sutera guardavano […]

Continua a leggere... Jala, Mohammed e gli altri cittadini di Sutera