Abbiamo chiesto anche al prof. F. Coniglione, ordinario di Storia della filosofia nell’Università di Catania, un giudizio sui diversi aspetti della riforma dell’università. Non si può negare, è stata in sintesi la sua risposta, che ci siano degli aspetti positivi, specie per ciò che riguarda la riorganizzazione interna delle università, l’eliminazione di certi sprechi, il […]

Continua a leggere... Ombre e luci nella riforma dell’università

Approvata in via definitiva al Senato il 23 dicembre, nonostante le proteste di studenti, ricercatori e docenti, la riforma dell’università, voluta dalla Gelmini, sembra cosa fatta. Vedremo in seguito che molti sono gli aspetti ancora non definiti perchè affidati a futuri decreti attuativi. Per adesso tentiamo una analisi della legge, nelle sue luci (poche, in […]

Continua a leggere... Riforma universitaria, in barba alle proteste

Occupazioni simboliche e non, cartelli e lenzuolate, tam-tam su Facebook. Dentro le facoltà, sui tetti e nelle piazze. Dal monumento a Bellini all’Etna, il “tetto d’Europa”, a sventolare i loro vessilli anti-Gelmini. Negli ultimi giorni studenti e ricercatori catanesi hanno deciso di farsi sentire e si sono “scaldati” in vista della manifestazione di oggi. Ecco […]

Continua a leggere... Sui tetti anche a Catania contro la riforma Gelmini

del 17 settembre 2010 (di )

Catania è l’unica università italiana a aver attuato il numero programmato in tutti i corsi di laurea, sia triennale che magistrale. I test d’accesso si sono tenuti all’inizio di questo mese. Non sono riusciti ad accedere a nessun corso di studi circa tremila ragazzi sui dodicimila che hanno fatto domanda. La scelta di chiudere i […]

Continua a leggere... La fabbrica degli sbandati

Non solo docenti, ma anche ricercatori, sia strutturati che precari. E persino studenti e tecnici amministrativi. Queste le componenti del nostro ateneo che hanno costituito un coordinamento unico per gestire la mobilitazione e le forme di protesta che verrano intraprese contro i provvedimenti del governo che rischiano di compromettere non solo il futuro dell’università ma […]

Continua a leggere... Ateneo di Catania, mobilitazione “coordinata”

del 22 dicembre 2009 (di )

Continua il dibattito sulla proposta di Riforma Universitaria avanzata dal ministro Gelmini. Il prof. Pucci, del Dipartimento di Fisica e Astronomia del nostro Ateneo, contribuisce con Alcune considerazioni sulla governance. L’impressione che si evince dall’articolo di Luigi Berlinguer su Europa (08/12/2009) è che ci sia un unanime consenso sulla proposta di legge governativa di riforma […]

Continua a leggere... A chi il governo dell’Università?

del 18 dicembre 2009 (di )

Riceviamo dai Ricercatori Precari di Catania un documento che contiene le riflessioni elaborate sull’imminente riforma dell’Università. Si tratta di un contributo ampio ed articolato,  che pubblichiamo molto volentieri perchè arricchisce l’analisi da noi avviata con l’articolo del prof  Pucci (L’Università aziendale della Gelmini) Vi si affronta il problema del taglio delle risorse, osservando come esso […]

Continua a leggere... La riforma Gelmini? Precaria.

del 19 novembre 2009 (di )

“L’evolversi degli eventi negli ultimi giorni – il nuovo disegno di legge “Gelmini”, la vicenda dei fondi “Mussi” spariti ovvero dei 4200 posti di ricercatore sottratti, le dichiarazioni a mezzo “lettera agli italiani” dei ministri Tremonti e Gelmini – ci chiama in causa tutti in prima persona.”   Ecco perchè  pubblichiamo il seguente appello inviatoci […]

Continua a leggere... Dalla scuola pubblica alla scuola-azienda

del 5 novembre 2009 (di )

Riceviamo dal prof. Renato Pucci,  professore ordinario di Fisica della materia presso l’Università degli Studi di Catania, un significativo intervento che mette in luce aspettti nodali e, in genere, poco evidenziati della bozza di riforma sull’Università presentata dal ministro Gelmini. “Molto spesso si sente dire che non si possono fare riforme a costo zero. Da […]

Continua a leggere... L’Università aziendale della Gelmini

del 24 settembre 2009 (di )

Riceviamo e volentieri pubblichiamo un intervento del professor Santo Di Nuovo nella speranza che si apra un serio dibattito pubblico su una questione che riteniamo di importanza strategica. “Da tempo l’Università è fatto oggetto di attacchi pseudo-moralizzatori, come se il marcio dell’Italia – che si trova  ovunque, compresa certo anche l’accademia – fosse invece concentrato […]

Continua a leggere... De profundis per l’Università pubblica