Non è Catania il primo comune che si dota di un regolamento per l’assegnazione dei beni confiscati alla mafia, eppure in qualcosa la nostra città si è distinta. Da una parte il silenzio sul ruolo attivo svolto dalle associazioni antimafia e soprattutto da Libera, che non ha voluto essere gelosa custode della propria iniziativa ma […]

Continua a leggere... Regolamento dei beni confiscati, ecco la trasparenza voluta dalle associazioni

del 31 dicembre 2013 (di )

“No grazie. Non mi serve niente: sono così felice di andare a cucinare la verdura che ho raccolto io stesso e poi coricarmi in un vero letto, sotto un tetto, sapendo che nessuno mi assalirà e mi riempirà di botte durante la notte per rubarmi quel poco che possiedo o semplicemente per prendere il mio […]

Continua a leggere... Casa don Puglisi, presto rifugio per i rifugiati

del 14 novembre 2009 (di )

Tratto da:  Antonella Lombardi,  Scudo fiscale, si legalizza il tesoro della mafia,  in A Sud’Europa, anno 3, n.39,  9.11.09 Come conciliare sviluppo e legalità quando è il governo a proporre strumenti inadeguati? Di queste e altre domande si è dibattuto a Palermo, all’interno della seconda edizione delle giornate dell’Economia del Mezzogiorno, il cui tema quest’anno […]

Continua a leggere... Scudo fiscale: per difendere chi?