L’ha scritta di getto reagendo alle dichiarazioni del candidato pentastellato Cancelleri sul ruolo delle Soprintendenze. La lettera che oggi pubblichiamo, inviata a Cancelleri da una archeologa della Soprintendenza di Siracusa, pur dettata dalla irritazione per le

Continua a leggere... Soprintendenze, qualificarle per contrastare abusi e abusivismo

del 30 agosto 2017

Scomodiamo oggi il grande studioso di tradizioni popolari siciliane Giuseppe Pitrè, per introdurre alcune immagini di vendemmie peloritane. Cui zappari sapi, zappassi la so vigna./ Cui voli aviri bonu mustu,/Zappassi la viti ad agustu, riporta Pitrè, e noi siamo prossimi alla chiusura del caldo mese di agosto e ci prepariamo all’atmosfera autunnale. Le scene ritratte […]

Continua a leggere... Zappare la vite in agosto

Create e raccolte per formare un epistolario contadino, con i suoi errori e il suo stile duro e sgrammaticato, le “Lettere di deportati dalla terra” sono la parte più originale di “Entromondo“, il libro del siciliano Antonio Castelli pubblicato nel 1967 da Vallecchi. Queste lettere di emigranti siciliani in Germania dicono poco sulle giornate ‘straniere’ […]

Continua a leggere... Quando i “deportati dalla terra” erano siciliani

La terra trema ancora in questi giorni, nel centro Italia. Anche la Sicilia è un territorio a rischio e noi siciliani sappiamo bene che i nostri centri abitati necessitano di interventi di messa in sicurezza. E non diteci che i soldi non ci sono! Lo ha scritto di recente Chiara Organtini su L’Espresso, in un […]

Continua a leggere... Fondo per il rischio sismico, soldi stanziati e non spesi

“Basta un sì per togliere poteri alle regioni inefficienti” è uno degli slogan della campagna organizzata dal Governo a sostegno del referendum costituzionale del prossimo 4 dicembre. Sarà che la Sicilia viene considerata dall’attuale governo una regione efficiente, in cui non si consumano sprechi e non si difendono privilegi. O sarà che la complessità delle […]

Continua a leggere... Riforma costituzionale e regioni a statuto speciale

del 17 settembre 2016

Alcuni ci sono ancora. Altri sono scomparsi da tempo. Sono antichi mestieri siciliani raccontati da foto d’epoca raccolte nel filmato che vi proponiamo oggi per arricchire la ricostruzione dei lavori tradizionali iniziata da Argo in un

Continua a leggere... Sicilia, quei mestieri che non ci sono più

Il duro lavoro dei campi senza attrezzature meccaniche, il trasporto a dorso di asino o di mulo, la vendemmia con i cesti e la pigiatura a piedi scalzi. La pesca di tonni, acciughe e pesci spada. Sono le attività immortalate nel video che vi riproponiamo oggi, realizzato con

Continua a leggere... Antichi mestieri di Sicilia, un video per ricordare

del 8 luglio 2016

Hotspot, in italiano punto di crisi, e cioè, nel contesto dei flussi migratori verso l’Unione europea, punto di primissimo smistamento o anche zona di frontiera esterna dell’Unione europea. Dovrebbe essere, secondo la definizione della

Continua a leggere... #OpenEurope, un progetto anti Hotspot

Tocca a Sicilia e Campania il primato nella “povertà educativa”. Ce lo dice il rapporto di Save the Children, “Liberare i bambini dalla povertà educativa: a che punto siamo?”. E’ stata proprio l’organizzazione che si impegna per migliorare la vita dei bambini a definire, nel 2014 con la campagna “Illuminiamo il Futuro”, l’indice di povertà […]

Continua a leggere... Povertà educativa, il triste primato della Sicilia

Oggi vi raccontiamo di uno scippo. Non di una borsa o di un monile ma di una scoperta scientifica, quella del dottor Antonino Sciascia, siciliano di Canicattì, inventore della fototerapia, espropriato da uno scienziato di un’isoletta danese della sua teoria, del conseguente premio Nobel e della somma ad esso associata. Il racconto della singolare rapina, […]

Continua a leggere... La triste istoria di Antonino Sciascia scippato del Nobel