Presìdi in 70 città e sciopero della scuola e del trasporto pubblico locale, ma anche mobilitazioni dei riders e dei lavoratori della logistica: venerdì 26 marzo, nei modi consentiti dalle regole della pandemia, una prima protesta sociale, parziale ma diffusa, si esprimerà in tutto il Paese. I protagonisti sono consapevoli del fatto che, nella situazione […]

Continua a leggere... 26 marzo ore 9,00 in piazza Stesicoro per un recovery plan dei diritti

del 13 March 2021 (di )

Una donna coraggiosa, non vedente, che ha scelto di vivere da sola e del suo lavoro, e che da decenni si impegna attivamente nel volontariato cittadino, di cui è un volto noto: è Simonetta Cormaci. Firma in questi giorni, sul giornale dell’Unione Italiana Cieci e Ipovedenti (UICI), di cui è referente per le

Continua a leggere... 8 marzo e disabilità

del 27 February 2021 (di )

Tutti nella neve, uomini donne, bambini, anche neonati, nel tentativo di sopravvivere e, appena possibile, attraversare il confine tra Bosnia e Croazia, perché entrare in Croazia significa entrare in Europa. La frontiera con l’Unione Europea è la meta, riuscire ad

Continua a leggere... Balcani, la rotta del disonore

Sono nati e/o cresciuti nel nostro paese ma non vengono riconosciuti come italiani. In Italia hanno studiato, ne parlano la lingua, hanno condiviso e condividono con i loro coetanei ‘italiani’ le esperienze, le difficoltà, i sogni, ma la loro inclusione sostanziale non è

Continua a leggere... Un milione di ragazze e ragazzi italiani senza cittadinanza

Mentre prosegue il processo contro Matteo Salvini, accusato di sequestro di persona per il caso della nave Gregoretti, il costituzionalista Ettore Palazzolo ci propone una riflessione che va oltre la cronaca interrogandosi sui limiti che tutti devono rispettare affinché non siano violati i diritti fondamentali dei cittadini. In sostanza, è accettabile (e compatibile con la […]

Continua a leggere... Il processo a Salvini ci interroga sulla nostra democrazia

Non solo un numero di telefono ma anche una chat e un’applicazione per rendere più utile e più accessibile a tutte, e in tutte le situazioni, il servizio 1522. Operativo 24 ore su 24 e gratuito, questo servizio è stato attivato dal Dipartimento per le Pari Opportunità, nel 2006, per contrastare la

Continua a leggere... 1522: anche una chat e un’app contro la violenza sulle donne

Il contrasto alle discriminazioni multiple “è al contempo un imperativo morale ed un obbligo giuridico”, così il Forum Europeo sulla Disabilità (EDF), citato da Simona Lancioni nel corso del seminario “Donne. Con disabilità e con diritti di libertà”, organizzato dalla

Continua a leggere... Nulla per le donne con disabilità senza le donne con disabilità

del 27 November 2020 (di )

Quando il primo schiaffo mi bruciò viso e anima non ebbi forza di parlare [……] Quando la piccola Mary disse “Mamma ti difendo io” non ebbi forza di parlare [……] Quando risuonò il verdetto “alienazione parentale” non ebbi forza di tacere…. Con la lettura di questi

Continua a leggere... No alla violenza istituzionale sulle donne

del 11 November 2020 (di )

Una donna con disabilità vive una realtà durissima. E’ esposta alle discriminazioni di cui sono fatte oggetto le donne, ma anche a quelle riservate alle persone con disabilità, con un effetto moltiplicatore delle disuguaglianze, che rende le donne con disabilità più discriminate non solo delle

Continua a leggere... Donne e disabilità, doppia discriminazione

del 7 November 2020 (di )

Oltre 40mila piccoli schiavi già a 6-7 anni si calano nelle gallerie della provincia di Lualaba, in Congo, per scavare a mani nude il cobalto che serve per le nostre batterie, quelle piccole dei nostri smartphone e quelle molto più grandi delle auto elettriche e ibride. Per una batteria di

Continua a leggere... I Sud del mondo. Il cobalto e i bambini