E’ stata l’aula magna dell’Istituto Onnicomprensivo Musco ad ospitare la presentazione della Inchiesta sulla condizione minorile compiuta dalla Commissione Regionale Antimafia presieduta da Claudio Fava. Una scuola di eccellenza quella distribuita tra Librino, zia Lisa e San Giorgio, un fiore all’occhiello per la città di Catania, come ha ricordato Emilio Grasso, dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale, […]

Continua a leggere... La lotta alla dispersione scolastica comincia da Librino

Il tempo non è un elemento neutro, neanche quello passato dietro le sbarre, ed “anche chi si è macchiato dei più efferati delitti può rivisitare in modo critico il proprio vissuto”. Lo afferma Alessandra Dolci, procuratrice aggiunta della

Continua a leggere... Ergastolo ostativo, benefici penitenziari anche per i mafiosi?

Qualcosa si muove nel panorama drammatico della dispersione scolastica a Catania. Che sia drammatico ce lo dice il numero di ragazzi che, a Catania, abbandona la scuola, una scuola priva – ai loro occhi – non solo di attrattiva ma anche di utilità. Soprattutto nelle periferie difficili della

Continua a leggere... Per il futuro di Catania, eliminare la dispersione scolastica

del 15 March 2022 (di )

A Napoli negli ultimi anni una parte dei giovani criminali si è posta l’obiettivo di creare un proprio clan in competizione con quelli già affermati, riuscendoci. Isaia Sales, esperto di camorra, con il libro “Teneri assassini” (Marotta &Cafiero), sottotitolo “Il mondo delle baby gang a Napoli”, ha provato ad analizzare questo fenomeno. Con lui ne […]

Continua a leggere... Baby gang e la fretta di crescere

Oltre 260 partecipanti: studenti di Unict e di altri atenei, operatori della Giustizia, cittadini e terzo settore. Insieme a sessanta tra studenti e insegnanti dell’istituto De Felice – Olivetti e ai rappresentanti  della Geotrans, l’azienda confiscata agli Ercolano ed oggi gestita dalla cooperativa dei lavoratori. Seppur in maniera virtuale, sotto il cielo del seminario dedicato […]

Continua a leggere... I nuovi orizzonti  della lotta alla mafia

“Prendi in mano la tua vita e fanne un capolavoro” è la frase incisa sui braccialetti di vario colore che il nuovo vescovo Luigi Renna ha portato in dono ai ragazzi ristretti dell’Istituto Penale Minorile di Bicocca che ha visitato lo scorso 19 febbraio, dopo essere stato alla sezione adulti. Una frase nota, che potrebbe […]

Continua a leggere... Renna, in carcere la prima visita pastorale

“Da alcuni anni a questa parte si è consolidata la prassi, da parte della Direzione Urbanistica del Comune di Catania, di autorizzare interventi privati che comportano edificazioni e trasformazioni irreversibili su aree che lo strumento urbanistico destina a servizi pubblici e attrezzature, oppure in

Continua a leggere... Urbanistica a Catania, Argo chiede l’intervento della Procura della Repubblica

“Dall’analisi del fenomeno mafioso alla cittadinanza attiva” è il tema scelto per il ciclo, giunto alla nona edizione, di seminari interdisciplinari intitolati a Giambattista Scidà su ‘Territorio, migrazione, ambiente e mafie’, organizzato dal Dipartimento di Scienze Umanistiche in collaborazione con

Continua a leggere... Di Bella, un piano Marshall contro la devianza minorile

A porte chiuse, causa pandemia, è andato in scena lo scorso 28 dicembre, nell’Istituto Penale Minorile di Bicocca, lo spettacolo “Odissei”. Ancora una volta è stata l’associazione “La Poltrona Rossa” ad avere coinvolto alcuni giovani detenuti nel lungo percorso creativo di questo testo teatrale ispirato al mito classico. Odisseo, re di

Continua a leggere... Istituto Penale Minorile, fare teatro per invertire la rotta

del 24 November 2021 (di )

La violenza non è “fenomeno normale dello stare insieme, non è nemmeno la manifestazione di un conflitto esistente nel rapporto uomo-donna”. Il conflitto nasce da un equilibrio di

Continua a leggere... Violenza di genere e logica proprietaria