Il cancello collocato dal Cutgana all’ingresso della Grotta Palombara, sospettato dagli speleologi della FSRS(Federazione Speleologica Regionale Siciliana) di allontanare la specie protetta dei miniotteri, è solo la punta di un iceberg. Il cuore del problema è piuttosto il ruolo realmente svolto da questo ente dal nome ambizioso, ‘Centro Universitario per la Tutela e la Gestione […]

Continua a leggere... Cutgana, soldi pubblici per attività di facciata?

Soldi europei destinati alla riqualificazione del centro storico, in parte perduti, in parte utilizzati ma che nulla hanno cambiato per i quartieri popolari della città. Sono i 25 milioni di euro del progetto Urban, dei quali il video di Sonia Giardina e Andrea D’Urso – che oggi proponiamo – ricostruisce il modo in cui sono […]

Continua a leggere... Urban, cronaca di uno spreco trasversale

Avanti piano, le nostre istituzioni non brillano per velocità, neanche quando si tratta di recepire obblighi di legge. E’ in incubatrice per l’Ateneo di Catania il “Comitato unico di garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni”, previsto dall’articolo 21 del decreto legislativo 183/2010: esso accorpa le […]

Continua a leggere... Comitato Unico di Garanzia, perchè la nostra Università sia migliore

del 7 April 2013 (di )

“Ricostruiamo insieme”. Questo il messaggio lanciato nell’Aula Magna della Scuola Superiore di Catania dal neo rettore Giacomo Pignataro e dal nuovo presidente della Scuola, Francesco Priolo, accolti in un clima familiare, informale e di gioia dagli allievi e da tutto il personale. Un momento che non ha

Continua a leggere... Scuola Superiore, insieme per ricostruire

del 24 February 2013 (di )

In tanti stanno cercando, in questi ultimi giorni, di fare le congratulazioni a quello che sarà presto il nuovo rettore, Giacomo Pignataro. Da quando, cioè, Pippo Vecchio, risultato minoritario nella prima tornata elettorale, ha deciso, in modo signorile, di annunciare il suo ritiro con una lettera inviata al Corpo accademico. Argo si associa a

Continua a leggere... Pignataro rettore, cosa cambia per la città?

Poco più del 21% di votanti alle ultime elezioni delle rappresentanze studentesche universitarie (10 e 11 ottobre 2012) dell’ateneo di Catania. Tantissime le schede bianche e nulle (dal 26% del Senato, al 43% del comitato per lo sport), solo due donne fra i 17 eletti negli organismi superiori. Nell’Università, attraversata dal recente scandalo delle mail […]

Continua a leggere... Elezioni universitarie a Catania: vecchi metodi, pochi votanti

del 18 September 2012 (di )

Sono migliaia gli studenti alle prese con i test di ammissione all’università e con i loro risultati. A pochi giorni dal test, il sistema permette ad ogni concorrente di controllare l’esattezza delle proprie risposte e di conoscere il proprio punteggio, ma non la propria posizione in graduatoria. Come dati generali vengono forniti: il punteggio più […]

Continua a leggere... Università, in media non stat virtus

del 9 June 2012 (di )

Su impulso del Magnifico Rettore, l’Università di Catania si è dotata di un nuovo regolamento (comprensivo di uno specifico e articolato tariffario) per l’utilizzo degli spazi dell’Ateneo. Non siamo ancora al Bed and Breakfast, ma il Movimento Studentesco Catanese ha ritenuto questa vendita di spazi pubblici “lesiva della

Continua a leggere... A.A.A. Affittasi aule

Nessuno dei due se l’è tenuta per sé. Innanzi tutto il preside di Giurisprudenza, Vincenzo Di Cataldo quando ha ricevuto dal rettore una lettera di “contestazione disciplinare” (spedita il 13 aprile e pervenuta il 18 aprile). In questa Antonino Recca disapprovava la discussione in Consiglio di facoltà e il relativo parere favorevole acchè un docente […]

Continua a leggere... Recca-Di Cataldo, le lettere “riservate” a tutti

Ci occupiamo ancora della Scuola Superiore di Catania. Lo facciamo stavolta avvalendoci di una testimonianza interna. Ecco come ne parla, pardon ne scrive, uno dei protagonisti della vita di Villa San Saverio, Fabio Giuffrida, studente del quarto anno di giurisprudenza, che riflette sui cambiamenti avvenuti e si interroga su quale sarà il futuro della Scuola. […]

Continua a leggere... Quale futuro per la Scuola Superiore di Catania?