“Solo poche città dell’impero romano si potevano permettere il lusso di avere un Odeon”. Così esordisce l’architetto Gaspare Mannoia, progettista e direttore degli allestimenti per la ricezione e l’aspetto scenografico del monumento,  in un breve filmato pubblicato su Youtube il 12 marzo del 2012. Sorgeva  come in altre città nei pressi del teatro ma mentre […]

Continua a leggere... L’Odeon di Catania dall’impero romano ai nostri giorni

Un lettore ci invia questa foto e ci scrive: E’ quello che vedo passando ogni mattina davanti ad una struttura ‘caritativa’ di via Francesco Crispi, che ‘accoglie’ in un’unica stanza senza

Continua a leggere... Migranti a Catania, si fa per dire accoglienza

del 23 September 2015 (di )

Latrina, vespasiano, cesso, comodo, gabinetto, licet, orinatoio, pisciatoio, porcheria, ritirata, schifezza, servizi, tazza, toilette,Wc, water, water closet. Tutti sinonimi di bagni pubblici. Non solo accanto a tali strutture, situate nel centro storico della città, tempo fa, con alcuni cartelli, gli amministratori si rivolgevano ai

Continua a leggere... Bagni pubblici di Catania, pochi, sporchi o chiusi

Si chiamava Liliana Caruso e aveva solo 28 anni quando è stata uccisa dalla mafia. Una storia questa, raccontata su Repubblica da Turi Caggegi nel ’94 e poi ripresa nel sito ‘Vittime della mafia, per non dimenticare’, che ha creato un archivio per ricordare sopratttutto i

Continua a leggere... Storia di Liliana e Agata, giustiziate dalla mafia

C’è qualcuno che si ricorda il nome di uno dei primi portieri del Catania? Difficile, ma non per Argo, che lo ha rintracciato e intervistato. Dalla chiacchierata è venuto fuori un quadretto emozionante e struggente di

Continua a leggere... Io, Rosario Rizzo, portiere del Catania nel ‘46

Fa una certa impressione l’immagine di Catania che ci restituisce un breve documentario del 1967, ritrasmesso da Rai Storia. Dopo 50 anni, l’ottimismo con cui veniva vista la Milano del sud sembra rovesciarsi nel

Continua a leggere... Catania 1967, in un filmato le promesse tradite

del 1 March 2015 (di )

Per ritrovare Tempio, o meglio, per trovarlo, chè il poeta catanese è misconosciuto persino nella sua città. Oppure conosciuto male, ridotto a macchietta, a barzelletta lubrica. Per rivalutarlo l’italianista Antonio Di Grado e il regista e drammaturgo Nino Romeo hanno varato un progetto multidisciplinare, gli Itinerari Tempio, “percorso artistico sull’opera e sulla

Continua a leggere... A Catania, sulle tracce di Micio Tempio

del 19 February 2015 (di )

Il porticciolo di Ognina, le barche a vela latina che escono in mare o tornano a riva, i poveri frutti della pesca, le onde che si infrangono sugli scogli tra nuvole di spruzzi. Questo e altro negli 8 minuti di filmato di Enzo Nasso che oggi vi

Continua a leggere... Porto Ulisse e le onde… del passato

Un’oasi di verde in un quartiere congestionato, un imponente resto delle mura cinquecentesche che circondavano la città, ignorato per decenni, utilizzato nel recente passato come discarica abusiva e allevamento di animali per il macello clandestino. E’ il Bastione degli Infetti, di cui da qualche tempo si sta

Continua a leggere... Rinasce il Bastione degli infetti, quattro pietre cariche di storia

Come si presentava la cattedrale di Catania prima che il terremoto del 1693 la distruggesse quasi completamente? Un video, che oggi riproponiamo, ce ne offre una ipotetica riscostruzione. C’è comunque una parte dell’antico monumento che possiamo ancora oggi ammirare dal vivo entrando nel cortile dell’Arcivescovado, da cui si può osservare la parte esterna delle absidi, […]

Continua a leggere... La cattedrale di Catania? Prima del terremoto era così