“Un posto magnifico dove acqua, natura e trekking trovano un mix avvincente e stupefacente”, è solo una delle recensioni che centinaia di visitatori hanno lasciato sul portale Tripadvisor, sito turistico per la scelta di attrazioni e mete di viaggio internazionali. In seguito alle

Continua a leggere... Cavagrande, ‘chiusura temporanea’ permanente?

del 1 August 2015 (di )

Perchè lasciamo che ci tolgano la possibilità di godere della bellezza mozzafiato di questi luoghi? Non lo accetterebbero mai i montanari che continuano a sfidare il Cervino o il monte Bianco, consapevoli dei rischi che ogni escursione comporta e responsabili di se stessi nel momento in cui, pur usando la

Continua a leggere... Riserva di Cavagrande … riservata a chi?

del 22 July 2015 (di )

La riserva naturale orientata di Cavagrande del Cassibile (Avola-Siracusa) è, ancora oggi, chiusa ai visitatori, nonostante sia trascorso oltre un anno (giugno 2014) dall’incendio che distrusse parte della macchia mediterranea. Giungere dall’ingresso principale alla zona dei laghetti (la più conosciuta e ammirata) è

Continua a leggere... Cavagrande, laghetti chiusi

del 1 October 2014 (di )

Cavagrande. Il nome evoca un contesto incantevole, quasi magico, con le acque che si rincorrono tra rocce suggestive, precipitando in  cascate o allargandosi in laghetti. Anche in quell’incanto l’Officina delle Visioni, la cui opera Argo ospita da qualche tempo, ha scovato vecchie istallazioni industriali ormai dismesse. “Sono foto  che raccontano la

Continua a leggere... Cavagrande, non solo incanto

Non solo bellissima, ma anche unica dal punto di vita geologico. Cava Grande ha, infatti, una peculiarità, non si è formata per effetto dell’erosione del fiume e delle acque meteoriche, ma è una frattura tettonica nell’altopiano Ibleo. I margini della cava sono i punti più alti dell’altopiano e le acque piovane scorrono lungo i

Continua a leggere... Cava Grande, perché nessuno possa dire ‘non lo sapevo’

Prima l’Isola della Correnti, oggi i “laghetti” di Cava Grande. Una maledizione sembra abbattersi su alcuni dei più bei siti naturalistici della Sicilia, presenti nel siracusano. Diversamente dalle favole, però, in questo caso non ci sono orchi cattivi. Più semplicemente, interessi economici e speculativi sembrano farla da padroni. Come scrive Giovanni Scalia sul

Continua a leggere... Cava Grande del Cassibile, fine di un sogno?

del 25 March 2013 (di )

Una decisione poco meditata? un atto burocratico a chiusura di un procedimento già avviato?  Non sappiamo, Certo è che il 4 febbraio scorso l’assessorato regionale Territorio e Ambiente aveva dato alla ditta agrigentina SOAmbiente l’autorizzazione ad aprire una discarica di inerti nella cava Stallaini, un nome che ai più dice poco, ma che si trova […]

Continua a leggere... Cavagrande, scampato pericolo