Un albero è qualcosa di concreto, non un sogno, ma può essere sicuramente un segno, soprattutto se viene piantato in memoria di un commissario di polizia ucciso dalla mafia. Se poi l’albero è un ulivo, se a metterlo a dimora è don Ciotti, fondatore di Libera, se il luogo in cui viene collocato è un […]

Continua a leggere... Gli alberi di Libera, chi li pianta e chi li brucia

Riceviamo da Libera Catania la comunicazione dell’avvenuta costituzione della cooperativa che gestirà il terreno confiscato alla mafia in contrada Casa Bianca. E’ un avvenimento importante per Catania ed è frutto di un paziente lavoro di preparazione, che avrebbe potuto essere maggiormente valorizzato anche all’interno del recente seminario degli Stati Generali dedicato ai beni confiscati. Invece […]

Continua a leggere... La cooperativa sui terreni confiscati adesso c’è

del 11 April 2010 (di )

Lancio di aquiloni, una corsa campestre, dolci preparati dagli alunni del CNOS. Sono alcuni dei momenti previsti all’interno della manifestazione organizzata da Libera per domani, lunedì 12 aprile, nel terreno confiscato alla mafia, in contrada Casa Bianca. Come sempre l’associazione cura molto l’aspetto educativo e cerca di coinvolgere le scuole della città e della provincia. […]

Continua a leggere... Libera, “Dal sogno al segno”

Il Coordinamento Prov.le di Libera organizza la manifestazione “Dal sogno al segno” che si svolgerà lunedì 12 aprile dalle ore 9:00 alle 13:00 presso il terreno confiscato alla mafia in C.da Casa Bianca (comune di Belpasso, pressi Sigonella). Alla manifestazione interverranno il Questore di Catania, il Comandante Prov.le dei Carabinieri e altre autorità civili e […]

Continua a leggere... Manifestazione di Libera, “Dal sogno al segno”

del 5 March 2010 (di )

E’ il momento della raccolta dei frutti, in senso metaforico e reale. Da marzo nel terreno confiscato alla mafia in contrada Casa Bianca, a Belpasso, è cominciata la raccolta delle arance. Ci si dedicano i ragazzi che stanno seguendo il corso di formazione per costituire la nuova cooperativa. Ma le loro braccia non bastano. Così […]

Continua a leggere... Come sono buone le arance…antimafia