del 19 April 2018 (di )

Sono il 30% della popolazione carceraria siciliana, anche il 60% vicino ai luoghi di sbarco. Parliamo dei detenuti stranieri della nostra Regione, dei quali non si occupa nessuno, o quasi. Non hanno in loco famiglie a cui appoggiarsi, anche solo per un cambio di biancheria, non conoscono la

Continua a leggere... Oltre i confini, l’inclusione possibile