La protesta ha sortito un primo effetto, quello di stoppare il progetto antidemocratico del titolare del dicastero della Difesa. Il ministro Di Paola avrebbe voluto modificare il profilo delle Forze armate italiane e accrescere la spesa, scavalcando il parlamento ma dichiarando, inoltre, tutto il contrario. Aveva assicurato i tagli pensando, invece, di aumentare le spese […]

Continua a leggere... Bocciato il piano aggressivo del ministro Di Paola