del 6 April 2010 (di )

La legge fondamentale in materia di Ordini professionali parla chiaro: «Coloro che non siano di specchiata condotta morale e politica non possono essere iscritti negli albi professionali e, se iscritti, debbono esserne cancellati, osservate per la cancellazione le norme stabilite per i procedimenti disciplinari». I presidenti dell’Ordine dei medici agrigentino, i probi viri e tutti […]

Continua a leggere... La mafia e gli Ordini “disordinati”