Femminsta e islamica. A tutta prima può sembrare un accostamento stridente ma è così che si definisce Asma Lamrabet, medica e intellettuale molto nota nel suo paese, il Marocco, per quelle che essa stessa definisce posizioni riformiste e femministe all’ interno del paese del Maghreb. Ce ne propone il pensiero la newsletter dell’Udi di Catania, […]

Continua a leggere... Una femminista magrebina e la terza via dell’Islam

Conoscere il mondo arabo-islamico. Se lo propone l’Ateneo di Catania dando vita ad un laboratorio finalizzato  proprio alla conoscenza di storia, culture, quadro linguistico, fedi religiose, del mondo arabo-islamico. Si snoderà nel

Continua a leggere... L’Ateneo di Catania, Conoscere il mondo islamico

del 24 March 2015 (di )

L’Islam non è terrorismo. L’Islam è pace. Ed è così, come potete vederlo nelle fotografie esposte in questi giorni nella Moschea della Misericordia di Catania di piazza Cutelli 6. Immagini che ci fanno visitare i luoghi di culto islamici della città dell’Etna e di tanti altri luoghi europei. Organizzata dalla

Continua a leggere... Moschee europee in mostra a Catania

Non basta essere tutti Charlie;  occorre essere anche -e con forza anche maggiore- nigeriani. Non foss’altro perchè lì a morire sono stati in tanti, davvero troppi. Una vera e propria strage, un genocidio. Non foss’altro perchè si usano piccole donne inermi per portare la morte. Non foss’altro perchè, loro, “i cattivi”, i

Continua a leggere... Catania migrante commenta: Siamo tutti nigeriani!

La bellissima Badia di S.Agata lo scorso sabato pomeriggio era gremita. I ‘Focolarini‘ organizzatori dell’evento si affannavano ad aggiungere sedie man mano che la gente continuava ad arrivare. Tante, tantissime donne velate di tutte le età con molti bambini incredibilmente silenziosi e tranquilli, quasi tutti tenuti per mano dalle loro mamme. Sono rimasti buoni e […]

Continua a leggere... Nella badia di Sant’Agata insieme musulmani e cristiani

del 15 January 2014 (di )

A Malfa, piccolo comune dell’isola di Salina si conduce un esperimento forse unico in Italia, l’apertura di una moschea all’interno di una scuola pubblica, l’istituto comprensivo Isole Salina, diretto da Mirella Fanti. Una comunità maghrebina di circa 150 persone di religione islamica, provenienti da vari paesi del

Continua a leggere... In un video la scuola-moschea di Salina

Lunghi abiti femminili colorati, prevalenza della lingua araba, consensi unanimi espressi secondo modalità diverse dai nostri battimani, una sospensione dei lavori riservata alla preghiera, separazione dell’uditorio maschile da quello femmminile. Queste ed altre caratteristiche hanno reso peculiare il Convegno della Comunità Islamica di Sicilia che si è svolto alle Ciminiere il primo maggio, un momento […]

Continua a leggere... Comunità Islamica a Catania, custodire l’identità e aprirsi al dialogo