del 1 February 2013 (di )

Il Sud delle clientele, il Sud degli affari con la mafia, il Sud che, quando arrivano i soldi, sa già con chi spartirli… Questo Sud ha però acceso un lumicino alla fine del tunnel dei disperati e rassegnati e ha scoperto avamposti di ribelli pacifici, pronti a “creare” cose e iniziative nuove e a lottare […]

Continua a leggere... Uomini e donne che riscattano il Sud

del 24 December 2012 (di )

“Com’è triste la vita dell’uomo/ dedito al suo lavoro e al suo lamento/in attesa che torni Gesù” E’ l’inizio di un canto di Giacomo Sferlazzo, cantautore e pittore di Lampedusa, impegnato nel sociale in una realtà particolare come quella della sua isola, crocevia tra l’Africa e l’Europa. Lo abbiamo incontrato al GAPA di

Continua a leggere... Sferlazzo e Askavusa dalla parte dei migranti

del 23 December 2012 (di )

Sono forti e commosse le parole con cui il sindaco di Lampedusa, Giusi Nicolini, denuncia l’indifferenza che circonda le morti in mare dei migranti che cercano di arrivare nella sua isola e non trovano posto neanche al cimitero, uomini, donne e persino bambini, dei quali sono stati recuperati i corpi. Gli altri sono rimasti nella […]

Continua a leggere... Nicolini, il fardello di dolore di Lampedusa

COMUNICATO STAMPA   54 morti in mare, in viaggio verso l’Europa: l’ennesima tragedia che ripropone interrogativi le cui risposte non possono più attendere “Una tragedia che lascia scioccati. Per l’ennesima volta ci troviamo a contare il numero di morti nel Mediterraneo, nel tentativo disperato di giungere in Europa. Le 54 vittime al largo della Tunisia […]

Continua a leggere... Centro Astalli su naufragio al largo della Tunisia

del 29 September 2011 (di )

Le navi, centri di identificazione ed espulsione galleggianti, sono andate vuotandosi ora dopo ora. I tunisini che provenivano dal Cie di Lampedusa, inagibile dopo l’incendio, sono stati e sono portati a Punta Raisi, in aeroporto, e da lì rimpatriati. Oggi percorreranno il loro viaggio a ritroso con due ponti aerei, uno di mattina l’altro di pomeriggio, […]

Continua a leggere... Cie galleggianti, la Procura indaga

del 27 September 2011 (di )

Lampedusa ancora una volta al centro della cronaca: alle proteste dei migranti, che fuggiti da guerre e miseria, contestavano il trattamento loro riservato dal nostro stato democratico (peraltro analogo a quello degli altri “Paesi sviluppati” europei) si è risposto con le cariche della polizia, creando un clima che ha ulteriormente stressato la popolazione locale, esasperata […]

Continua a leggere... Lampedusa e Mineo: i diritti negati

Ho incontrato due volte uomini e donne di paesi arabi e del nord Africa ai cancelli antistanti il “Villaggio degli Aranci” di Mineo perché volevo addentrarmi per quanto possibile nella maniera più diretta, nella questione degli sbarchi massicci avvenuti da parte di intere popolazioni provenienti d’oltre mare in Sicilia. Volevo vedere e conoscere dal vivo […]

Continua a leggere... Incontri ravvicinati in terra di confine

del 7 April 2011 (di )

L’emergenza migranti diventa sempre di più business. A fare affari con soldi pubblici, cioè con i nostri soldi, sono privati ed enti. E non sappiamo bene quante e dove siano esattamente le strutture, anche piccole e private, nate per accogliere poveretti in fuga, da guerre o da povertà poco importa. Sappiamo solo che si moltiplicano […]

Continua a leggere... Business Migranti

Comunicato di Charlotte Phillips, della delegazione di Amnesty International a Lampedusa La negligenza delle autorità italiane ha trasformato Lampedusa in un centro di crisi umanitaria. Negli ultimi mesi, migliaia di tunisini, soprattutto ragazzi, si sono ritrovati abbandonati su questa piccola isola, dopo aver lasciato un paese abbattuto dalla povertà e in piena rivolta politica. Qui […]

Continua a leggere... Amnesty Intenational, Lampedusa diventa incubo per i migranti africani

Comunicato stampa E’ in atto un’emergenza umanitaria di gravi proporzioni legata ai rivolgimenti politici nel mondo arabo: il governo italiano e l’Europa, continuando con le politiche discriminatorie e scegliendo la guerra rendono esplosiva la situazione. E’ necessaria una forte mobilitazione contro la guerra e il razzismo e per questo manifesteremo domenica a Sigonella e Mineo […]

Continua a leggere... Iniziativa di solidarietà del circolo Città Futura