A Tor Bella Monaca, periferia est di Roma, Tiziana Ronzio non ci è nata. E’ diventato il suo quartiere quando le hanno assegnato lì una casa popolare, ma ancor più quando ha scelto di impegnarsi a cambiare questo luogo per poterci stare bene, senza desideri di fuga. Sì, perché Tor Bella Monaca è un

Continua a leggere... Da Librino a Tor Bella Monaca, vivere le periferie

Occhi vivaci, attenti, curiosi, quelli dei ragazzini che hanno partecipato all’incontro con Yasmeen Al-Najjar, mercoledì sera al PalaNitta, insieme ai loro istruttori e ad un pubblico di persone interessate. Una scelta non casuale quella del

Continua a leggere... Yasmeen Al-Najjar, sul Kilimangiaro con la Palestina nel cuore

Demolito il palazzo delle Poste di viale Africa ed approvato il progetto degli Uffici Giudiziari che dovrebbero sorgere al suo posto, mentre si completa senza fretta la rimozione delle macerie, è sempre più visibile, al di là delle transenne, lo spettacolo del mare. Inevitabile, ancor più

Continua a leggere... Uffici Giudiziari di viale Africa, la parola passa al Tar

Un’area destinata a centro direzionale a Catania c’è già, si trova a Librino ed è di proprietà comunale. Stranamente Musumeci non ci ha pensato quando ha annunciato che gli uffici decentrati regionali saranno realizzati, nella nostra città, a Nesima, a poca distanza dalla

Continua a leggere... Centro direzionale a Catania, collochiamolo nel posto giusto

Il ruolo trainante lo ha svolto il Presidente del Tribunale per i minorenni, Roberto Di Bella, uomo pacato e determinato che aveva già espresso la sua volontà di intervenire attivamente sul fronte dell’abbandono scolastico, strettamente intrecciato a quello della devianza minorile. I ragazzini che vediamo sfrecciare in tre su un motorino, senza casco, in

Continua a leggere... Devianza minorile? Di Bella, ricominciamo dalla scuola

del 29 July 2021 (di )

Una decina di ragazzi, in giro per le strade di Librino, del Pigno, di San Giorgio, del Villaggio sant’Agata, inquadrano con le telecamere bambini che giocano, persone con i pacchi della spesa, il degrado edilizio dei palazzi. Intervistano i residenti, anziani e soprattutto giovani, a cui chiedono di

Continua a leggere... Periferia

Un piccolo campo, il desiderio di scommettersi e trasformare l’esperienza del distanziamento in una avventura a contatto con la natura. Fabio, un giovane trentenne residente a Librino, ci racconta la sua appassionante avventura di novello agricoltore Un piccolo appezzamento di terreno di circa 36mq in comodato d’uso, ricevuto dopo aver aderito al

Continua a leggere... Orto sociale, l’impresa di 4 giovani in piena pandemia

del 9 June 2021 (di )

In un momento in cui alcune associazioni che operano a Librino subiscono furti e atti di vandalismo, ci sembra importante proporre la riflessione di chi, da anni, si impegna per rendere più vivibile la ‘città satellite’. Una riflessione che è anche una denuncia ed insieme una richiesta. Senza la presenza dello Stato,

Continua a leggere... Librino: atti vandalici, Stato assente

Gli uffici decentrati regionali sorgeranno, a Catania, nel terreno di proprietà comunale di Nesima Superiore, sulle sciare della colata lavica del 1669, da tempo difese da studiosi e associazioni ambientaliste anche in vista della

Continua a leggere... Nesima “sarà bellissima” senza verde e paesaggio, solo cemento

“Abbiamo portato il nome di Librino in giro per la Sicilia e per l’Italia, lo abbiamo fatto conoscere anche all’estero, non associato ad un’idea di degrado e di criminalità, ma all’esperienza di un gruppo sportivo serio e

Continua a leggere... I Briganti, una risorsa per Librino e per Catania