del 26 February 2011 (di )

Esportare armi leggere o partecipare a progetti di costruzione di sofisticati bombardieri, fare affari con gli strumenti di morte, sono attività in cui i “pacifici” e imbelli italiani non sono inferiori a nessuno. Se ne è discusso giorno 19 febbraio nel corso del convegno su “Il diritto di sapere e di denunciare: il commercio e […]

Continua a leggere... Fermiamo il traffico d’armi