Un processo, quello a Mario Ciancio, accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, che dovrebbe essere, vista l’importanza del personaggio, al centro dell’attenzione. Il dibattimento procede, invece, a fari spenti, come se alla Città non interessasse interrogarsi sulla propria storia. Per rompere questo muro di silenzio, Antonio Fisichella ricostruisce oggi il

Continua a leggere... Processo Ciancio. Ecco i professionisti della speculazione

del 25 January 2021 (di )

Il dissequestro dei beni dell’editore Mario Ciancio Sanfilippo è definitivo. Lo ha deciso la quinta sezione della Cassazione che ha dichiarato inammissibile il ricorso presentato dalla Procura generale di Catania contro il provvedimento della Corte d’appello che, nel marzo 2020, aveva disposto la restituzione di tutti i beni. Mentre il processo che lo vede imputato di […]

Continua a leggere... Ciancio. Restituiti i beni, le ombre restano

del 19 January 2021 (di )

Proviamo a non far spegnere i riflettori sul processo Ciancio. Una Città che sceglie di dimenticare il suo passato, difficilmente riuscirà a costruire un futuro diverso, a liberarsi dell’eredità di un blocco di potere imprenditoriale, politico e mafioso, tenuto insieme proprio dal monopolio mediatico di Ciancio. Lo facciamo, ancora una volta, ricorrendo alla penna di […]

Continua a leggere... Processo Ciancio, i silenzi del senatore Sudano

E’ ancora in corso, presso il tribunale di Catania, il processo a Mario Ciancio Sanfilippo, editore del quotidiano La Sicilia, accusato di concorso esterno all’associazione mafiosa. Un processo che si protrae da tre anni e di cui si parla poco e niente. Eppure, a partire dagli anni sessanta, la storia di Ciancio coincide in buona […]

Continua a leggere... Processo Ciancio: radiografia del potere. Il perchè di tanto silenzio

Anche il Comune di Catania apre le porte dell’anagrafe ai richiedenti asilo. Così si pronuncia il Tribunale locale che, in linea con quanto già fatto dai

Continua a leggere... Tribunale di Catania, quello alla residenza è un diritto

Sottoposto a sequestro da parte della magistratura e rimasto chiuso per due anni, il chiosco di piazza Nettuno è stato di recente smontato. Non si tratta però della vittoria di chi, come Argo, ha sempre considerato

Continua a leggere... Chiosco di piazza Nettuno, una sanatoria illegittima?

Un funzionario comunale compiacente rilascia un’autorizzazione illegittima e permette ad un privato di realizzare un ‘ingiusto profitto’ attivando un’attività commerciale in una struttura abusivamente costruita in una piazza sottoposta a vincolo paesaggistico. Un episodio purtroppo non

Continua a leggere... Chiosco di piazza Nettuno, dopo il sequestro arriva il rinvio a giudizio

del 4 November 2014 (di )

Dubbi sulla cosituzionalità degli accordi tra Governo italiano e USA, vizi e lacune nelle autorizzazioni, legittimità delle sanzioni contro gli attivisti. Queste e altre le questioni che verranno discusse nel convegno, MUOS e No MUOS a giudizio, che si terrà sabato 15 novembre nell’Aula delle Adunanze del Tribunale di Catania. Ce ne parla oggi Nello  […]

Continua a leggere... Avvocati in tribunale per il processo al Muos

Ninetta Burgio, madre coraggio, può dormire tranquilla il suo sonno eterno. Tutti e quattro gli assassini di suo figlio, Pierantonio Sandri, sono stati dichiarati colpevoli in primo grado e in appello. Ieri è stato, infatti, condannato a 16 anni di reclusione anche l’ultimo, Salvatore Cancilleri che pure continua “con pervicacia criminale”, come ha detto il […]

Continua a leggere... Processo Sandri, condannato l’ultimo assassino

L’unico condannato con sentenza di morte definitiva e irrevocabile è stato lui, Pierantonio Sandri, che purtroppo non ha avuto dal suo tribunale nessuna possibilità di grazia. Ma il suo sacrificio, grazie alla testimonianza di sua madre Ninetta, si è trasformato in impegno per tanti giovani che ne portano un pezzetto nel proprio cuore. Pene minori […]

Continua a leggere... Ora è piena luce sull’omicidio di Pierantonio Sandri