del 4 August 2016 (di )

Sette trattati per stritolare l’Europa e il mondo tutto. Sette come le teste della bestia, l’Idra, paragonata dal profeta dell’Apocalisse alla Roma imperiale. L’ulteriore raffronto non è di Argo ma di Alex Zanotelli in un post pubblicato sul sito di Rifondazione comunista. “Anche il nostro

Continua a leggere... Sette trattati per stritolare il mondo

Dopo l’ennesimo e devastante incendio nella riserva naturale “Oasi del Simeto”, Legambiente interviene con un Comunicato Stampa che oggi pubblichiamo. Vengono denunciate l’incapacità dell’Ente gestore, la Città Metropolitana di Catania, di tutelare questa importantissima area protetta e il totale silenzio della Regione, a cui spetterebbe il

Continua a leggere... Incendio all’Oasi del Simeto, i responsabili si dimettano

del 12 July 2016 (di )

Pubblichiamo oggi il secondo intervento del costituzionalista catanese Ettore Palazzolo, una riflessione sull’istituto del referendum, in Gran Gran Bretagna e in Italia, che coinvolge anche il problema della sovranità, della demagogia e del “dispotismo di maggioranza“. Vorrei formulare delle brevi considerazioni sull’istituto del referendum che qualcuno in Italia vorrebbe estendere anche alle

Continua a leggere... Paese che vai, referendum che trovi

del 8 July 2016 (di )

Hotspot, in italiano punto di crisi, e cioè, nel contesto dei flussi migratori verso l’Unione europea, punto di primissimo smistamento o anche zona di frontiera esterna dell’Unione europea. Dovrebbe essere, secondo la definizione della

Continua a leggere... #OpenEurope, un progetto anti Hotspot

del 6 July 2016 (di )

Riceviamo dal costituzionalista Ettore Palazzolo una riflessione sulla Brexit e sull’istituto referendario in quanto tale. Verrà completata a breve da un successivo intervento. Sulla base dell’appartenenza geografica, culturale e generazionale dei votanti dei due schieramenti, vari osservatori hanno notato come, non solo alcuni territori come La Scozia e l’Irlanda del Nord, ma anche Londra e […]

Continua a leggere... Brexit, da referendum a referendum

del 21 June 2016 (di )

Tutti solidali e tutti responsabili. Almeno sulla carta. “Le politiche dell’Unione Europea  e la loro attuazione sono governate dal principio di solidarietà e di equa ripartizione della responsabilità tra gli Stati membri, anche sul piano finanziario”. Così l’articolo 80 del Trattato sul funzionamento dell’Unione Europea sancisce il principio di solidarietà. Eppure queste parole stridono palesemente […]

Continua a leggere... Quale futuro per la solidarietà in Europa

del 8 June 2016 (di )

Perchè non è possibile accedere liberamente alle bozze dei documenti relativi al Trattato Transatlantico di libero scambio tra Europa e Stati Uniti? Le mortificanti procedure stabilite da negoziatori e Governo sono rispettose della legittimità costituzionale e del

Continua a leggere... TTIP, la diplomazia a porte chiuse

del 7 May 2016 (di )

Una manifestazione nazionale, sostenuta da oltre 300 organizzazioni e sindacati e da oltre 50 comitati locali per fermare il TTIP, è stata organizzata per oggi 7 maggio a Roma. Il trattato di libero scambio tra Unione Europea e

Continua a leggere... TTIP, tutti a Roma per fermarlo

Naufragi, muri, filo spinato, respingimenti ed espulsioni: così la “civile Europa” risponde a chi fugge da guerra e povertà. Per dire no a tutto questo sabato 16 aprile a Catania decine di organizzazioni della società civile hanno promosso una manifestazione euromediterranea, che partirà alle 15,00 dal porto per

Continua a leggere... No Frontex, domani manifestazione euromediterranea

Abbiamo ricevuto una serie di critiche all’articolo sulle trivelle, pubblicato il 12 aprile da Argo. Il  commento, firmato Carmelo Franceschino, contesta vari punti affrontati nell’articolo. Proviamo oggi a rispondere, cogliendo l’occasione per approfondire alcuni temi, dalle fonti alla indipendenza energetica, dall’impatto occupazionale allo mancato smantellamento delle strutture non in uso. Ci proviamo, consapevoli di quanto […]

Continua a leggere... Trivelle, un commento critico e la risposta di Argo