del 21 January 2016 (di )

In copertina ci sono tante scarpe rosse, abbandonate e alla rinfusa, ormai simbolo della violenza sulle donne. Il titolo annuncia “Violenza degenere” che allude alla violenza di genere ma anche a qualcosa di corrotto, di degenerato che traligna dai caratteri morali, dai valori, dai principi, dai sentimenti propri della natura umana. Il libro delle giornaliste […]

Continua a leggere... Violenza degenere, donne senza più paura

del 8 March 2015 (di )

Otto marzo 2015, l’ennesimo. La strada è ancora lunga e tutta in salita per le donne. Per tutte le donne. Nel “civile” Occidente tirano avanti con fatica, lottano per il lavoro, il salario e la carriera destreggiandosi tra questo e la famiglia. Ai vertici, però, ci sono quasi sempre uomini. Solo un

Continua a leggere... 8 marzo, al diavolo le mimose

Non il custode della tradizione e delle figure mitiche del passato ma il cantore dell’attualità, colui che sa leggere e raccontare in modo critico il presente. Questo è il cantastorie che ci viene presentato da Fortunato Sindoni e Mauro Geraci nel corso di una intervista web realizzata da Valerio Buemi per Libera Diretta, esperimento di […]

Continua a leggere... Cantastorie, cantori critici dell’attualità

  COMUNICATO STAMPA     Si è insediato, con una riunione svoltasi nella Sala Coppola di Palazzo degli elefanti, il Tavolo permanente contro la violenza di genere con rappresentanti del Comune e dell’Udi. Alla riunione, presieduta dall’assessore alle Pari opportunità Valentina Scialfa, erano presenti la presidente del Consiglio comunale, Francesca Raciti, la presidente della Commissione […]

Continua a leggere... Udi Catania, insediamento Tavolo permanente contro la violenza di genere

del 6 February 2014 (di )

Rinuncia al processo d’appello, revoca l’incarico al suo legale, l’ennesimo. Il processo a Loris Gagliano, assassino di Stefania Noce, la studentessa femminista di Licodia Eubea che diceva di amare, diventa un rompicapo giuridico, un “caso da settimana enigmistica del codice di procedura penale”, un busillis. Si allungano così i tempi del dibattimento e si allontana […]

Continua a leggere... Stefania Noce, il dolore delle madri

Il 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne, a Catania ha prodotto un miracolo. Ha messo insieme tante associazioni di donne e non solo, sigle che fino a ieri non erano mai state fianco a fianco, non avevano mai collaborato quando non erano addirittura l’una contro l’altra armata. Ieri invece, davanti al palazzo […]

Continua a leggere... Il miracolo del 25 novembre, Catania unita contro la violenza sulle donne

del 17 November 2013 (di )

Qualche giorno fa, nei locali del centro di ricerca e formazione teatrale Viagrande Studios, nell’ambito del Festival FranceDanse 2013, si sono esibite -unica data italiana- due eccellenze della danza contemporanea sudafricana, danzatrici e coreografe ed esponenti del femminismo sudafricano. Per Argo è andata a seguire l’evento, organizzato in collaborazione con Institut Francais Italia, Ambassade de […]

Continua a leggere... A Viagrande storie di donne e di identità

Che i migranti siano sfruttati e sottopagati è noto a tutti, quanto e con quale violenza sfugge ai più. Una recente inchiesta (luglio 2013), condotta – nel ragusano – da Davide Carnemolla, Claudia Di Franco, Ester Moschini e Alessandra Sciurba, descrive una situazione intollerabile per un Paese che si

Continua a leggere... Nel Ragusano un pulmino contro sfruttamento e violenza

Non basta un decreto. Per far sì che non accadano più con cadenza oraria violenze sulle donne, e femminicidi a giorni alterni, occorre educare, destrutturare gli stereotipi, analizzarli, combattere i pregiudizi, creare una nuova civiltà delle relazioni. Lo ha detto e urlato, scritto e diffuso in tutti i modi Graziella Priulla, sociologa dell’Università di Catania […]

Continua a leggere... Violenza sessista, il decreto non contrasta e non previene

del 10 June 2013 (di )

La collana “la Modesta”, edizioni Villaggio Maori, si occupa stavolta di femminicidio. L’autrice Serena Maiorana tratteggia in sei brevi capitoli l’esistenza di Stefania Erminia Noce, nata a Ragusa nel 1987, morta in casa sua a Licodia Eubea nel 2011, uccisa dal fidanzato che diceva di amarla tanto. Il libro si apre su un giorno di […]

Continua a leggere... Quello che resta, storia di Stefania Noce