Un 21 marzo diverso, senza grandi manifestazioni a causa della pandemia; una ‘giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie’ da celebrare nei luoghi di cultura, con lo slogan dantesco “A ricordar e riveder le stelle”. La cultura, così fortemente penalizzata dal Covid, è – infatti – capace di svegliare le

Continua a leggere... Mario Francese, il giornalista che indagò per primo sulla mafia corleonese

Un incontro e un abbraccio difficile quello tra Lucia, la vedova della guardia giurata Gaetano Montanino, e Antonio, uno degli assassini di suo marito. L’incontro è avvenuto ad un “21marzo” del 2016, a Napoli, e proviamo a raccontarlo proprio oggi, in occasione di

Continua a leggere... Libera, il difficile abbraccio tra la vedova e l’assassino del marito

del 23 March 2016 (di )

Ricorreva solo pochi giorni fa, il 18 marzo, l’assassinio di Vincenzo Di Salvo, operaio e dirigente sindacale di Licata, ucciso dalla mafia nel 1958. Lo hanno ricordato nell’ultimo numero I Cordai, riprendendo un recente articolo pubblicato su un

Continua a leggere... Vincenzo Di Salvo sindacalista dimenticato

Si chiamava Liliana Caruso e aveva solo 28 anni quando è stata uccisa dalla mafia. Una storia questa, raccontata su Repubblica da Turi Caggegi nel ’94 e poi ripresa nel sito ‘Vittime della mafia, per non dimenticare’, che ha creato un archivio per ricordare sopratttutto i

Continua a leggere... Storia di Liliana e Agata, giustiziate dalla mafia

del 30 September 2014 (di )

C’è un sito per non dimenticare. Si chiama Casamemoria Vittimemafia  e ci ricorda le vittime della mafia. Un’opera meritoria in un’epoca superficiale e distratta. Ieri ci  ha fatto ricordare, con un filmato che vi riproponiamo, due morti innocenti, Michele Ciminnisi e Vincenzo Romano, uccisi perchè si trovavano nel momento sbagliato e nel posto sbagliato. Il […]

Continua a leggere... Casamemoria, un sito per non dimenticare