A Catania, per Ferragosto una delegazione dell’associazione Città Insieme ha effettuato una visita alle carceri, ed ha scelto il carcere che si trova nelle condizioni peggiori, quello di Piazza Lanza. Vi invitiamo a leggere il Comunicato emesso a conclusione della visita. Ci permettiamo di sintetizzare alcune delle osservazioni in esso contenute e di evidenziare l’ avvertimento e la proposta concreta con cui si conclude:

  • Le visite rituali dei politici rischiano di divenire spesso delle passerelle per chi le compie. Un modo di farsi pubblicità e di ottenere attenzione dai media. Non è detto che sia sempre così. Ma il rischio c’è…
  • Quello che i sedicenti ispettori riescono a “controllare” rispecchia veramente la situazione del carcere? O viene fatto loro visitare solo la parte più presentabile della struttura? Alla delegazione di CittàInsieme è accaduto. Non dimentichiamo che si tratta comunque di visite preannunciate…
  • Le cattive condizioni del carcere di piazza Lanza, tristemente note, possono essere strumentalizzate per favorire un’operazione di speculazione edilizia. Se questo carcere fosse chiuso, ed eventualmente demolito, difficilmente si potrebbero evitare speculazioni in un’area così centrale della città. In alternativa si potrebbe creare uno spazio verde, di cui Catania avrebbe davvero bisogno… O comunque, aggiungiamo noi, pensare a proposte che siano funzionali per il quartiere
  • La dignità cittadina potrebbe essere garantita subito, e con poca spesa, rendendo meno squallida e più servita la zona di attesa dei colloqui da parte dei familiari, collocata all’aperto, nella piazza antistante.
Be Sociable, Share!

Tags: , ,


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>