SOstare di notte“Cosa possiamo regalare ai nostri cittadini per questo Natale?”, avranno pensato a Palazzo degli Elefanti. E così, di punto in bianco e senza nessun avviso (come ogni buon regalo di Natale che si rispetti), il Comune ha sfoggiato anche il suo parcheggiatore abusivo per le ore notturne: niente poco di meno che il sempreverde ‘Sostare’!

Al ‘modico’ prezzo di 2 euro si potrà parcheggiare dalle 21:00 alle 3:00 nel centro storico e usufruire dell’utilissimo ed efficientissimo bus navetta che collega la ‘profonda periferia’ di Piazza Carlo Alberto al centro città in appena 7 minuti! Peccato che a piedi ce ne vogliano 5.

Da un lato non ci si smette mai di stupire della passione viscerale del Comune per i parcheggi ‘scambiatori’ in pieno centro, assolutamente inutili. Dall’altro non si capisce perché la tariffa integrata (posteggio + bus navetta) debba pagarla anche chi posteggia in via Vittorio Emanuele o in via Sangiuliano, senza usufruire quindi del bus navetta.

C’è poi un deficit informativo. Innanzitutto, la nuova ‘tariffa unica serale’ è stata introdotta dopo aver semplicemente attaccato dei piccoli pannelli integrativi sotto gli attuali cartelli di Sostare. Nessun avviso sul sito del Comune, nessun avviso sul sito di Sostare. “È stato segnalato su La Sicilia”, rispondono all’URP di Sostare. Così scopriamo (almeno su questo ci hanno avvisato…) che da oggi è obbligatorio acquistare La Sicilia quotidianamente per essere informati sulle castronerie del Comune!

Enzo Bianco soddisfattoIn secondo luogo, non sono riportati neanche i giorni di applicazione della tariffa. In assenza di informazioni sul merito si potrebbe ragionevolmente pensare che nei festivi non si applichi la tariffa serale, così come non si applica la giornaliera. Sbagliato! Se il tempo non c’è per mettere un avviso sul sito, il tempo per fare multe è sempre sovrabbondante! E infatti domenica, tra lo stupore dei cittadini, le multe di Sostare impazzavano per tutta Catania.

Si dirà: “E va bene, almeno paghiamo il Comune al posto dei parcheggiatori abusivi!”. Errato. Innanzitutto perché gli introiti del parcheggio a pagamento servono solo a mantenere gli operatori di Sostare, ovviamente non assunti mediante pubblico concorso e la cui pubblica utilità è quantomeno discutibile.

Quanto alle contravvenzioni, solo una percentuale va nelle casse del Comune, che dovrebbe reinvestire le somme in interventi di manutenzione stradale. Il resto va a Sostare, che così guadagna non solo dal parcheggio ma anche sulle multe.

Ma c’è di più. Della nuova idea del Comune non sono stati ‘informati’ neanche i parcheggiatori abusivi. Chi vuole parcheggiare di sera in centro può facilmente trovarsi nel bel mezzo di un battibecco con chi pretende il pagamento di una ‘sovrattassa‘. Altro che tariffa ‘unica’!

Oltre all’assurdo di non essere proporzionata al tempo di sosta, la tariffa notturna non scoraggia l’utilizzo delle auto private, non fa defluire il traffico e non risolve il problema dei posteggiatori abusivi. Allora a che serve questa tariffa? Forse non bisogna affannarsi più di tanto: chi ha mai detto che i regali debbano essere utili?

Be Sociable, Share!

Tags: , , ,


9 Responses to “Il nuovo parcheggiatore ‘abusivo’ si chiama Sostare”

  1. Comitato Cittadino Porto del Sole
    gennaio 2nd, 2015 at 10:32

    Bianco ancora una volta non si smentisce con quest’altro regalo natalizio ai cittadini che lo hanno eletto.

  2. E’ una cosa così palesemente senza senso che spero che il comune ci ripensi… diciamo entro giugno 🙂

  3. Segnalo anche che parcheggiando tra le 20 e le 21 le macchinette che erogano i ticket NON danno la possibilità di acquistare quello per la tariffa notturna. Evidentemente questo è possibile solo dalle 21 in poi. Risultato: multa di € 17.50 + € 10 di spese per Sostare. Spero solo che l’azienda Sostare ed il Comune di Catania facciano buon uso di questi soldi per adeguare le macchinette al pagamento! Non viene data la possibilità alla gente onesta di pagare quanto richiesto, allo stesso tempo le macchine parcheggiate irregolarmente (ma fuori da strisce blu!) sostano impunite, così come permangono i numerosi parcheggiatori abusivi.

  4. Follia…

  5. Comitato Cittadino Porto del Sole
    gennaio 3rd, 2015 at 13:19

    Cara Valeria, non ti devi augurare che facciano un buon uso dei tuoi soldi, poichè è nota la loro destinazione ad arricchire le già ricche tasche dei dirigenti Sostare, quelli che hanno sostato e sostano ancora nei salotti politici della nostra amata ma disastrata Catania.

  6. In via etnea, sei costretto a buttare la cicca di sigaretta per terra…non si trova in giro niente per l’abbisogna.
    Speriamo che questa meschinità serva per comprare un minimo di arredo urbano!

  7. Vincenzo Bellini
    gennaio 4th, 2015 at 23:21

    E’ sempre più chiaro come per rispondere alle pulsioni d’avarizia di pochi gerontocrati che amministrano Aziende private di dubbia legalita’ si ripieghi in decisioni che impattano sulla tasca del cittadino.
    Se fossero tasse,si potrebbe sostenere lo sforzo per la pubblica utilità ma parliamo di introiti che vanno nelle tasche di questi quattro dinosauri a rischio di demenza senile.
    Si e’ perso il senso dello stato,del bene pubblico,dover pagare per posteggiare la macchina sotto casa mia?Signori ma chi li prende sul serio?

  8. Complimenti a questo sindaco di sinistra Bianco. Sono contento che l’area del centro storico, dove anche io vivo, sia proiettata verso una nuova realtà, come quelle di Dubai, Parigi, Roma… Adesso, assunti una cinquantina di Sostare, che ieri sera si confondevano con i residenti se non fosse x la divisa blu con su le due lettere “SO”, mi piace immaginare che, tra quelle donne e uomini gasati x il nuovo impiego, ci fosse anche chi avesse preso l’ultima pizza in centro nell’ ’89. Che bella serata questa prima serata x quei nuovi, motivati operatori della sosta.
    Adesso aspetto con ansia la seconda fase, quella in cui il Comune assuma una cinquantina di vigili per debellare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi, lavoro ormai dignitoso e prolifico per tutte le etnie, ultima arrivata quella araba che nei dintorni del CINEMA KING è riuscita a spillare persino a me, con la propria simpatia e tipica contrattazione mediorientale, 2 euri più una sigaretta. Ma nonostante questo, a causa esclusivamente della mia DISINFORMAZIONE (d’altra parte ho davvero poco tempo x informarmi su ogni bella iniziativa del comune, lavorando tutto il giorno, non leggo sempre LA SICILIA), ho trovato la multa alle ore 22,15.. (azzzzzzzz che combinazione) proprio 10 min. prima che uscissi dal cinema, e proprio con la macchina postegiata sotto casa. Sindaco la prego, c liberi dai parcheggiatori, dai lavavetri e assuma operatori che rendano più CIVILE questa città. Allora una cosa come quella di ieri può essere più tollerabile. SE NE CAPISCE ALMENO UN SENSO, sennò così sembra che voglia solo rifocillare le casse comunali senza nessun interesse PUBBLICO. Comunque, un applauso a questo sindaco di sinistra amato dai catanesi per bene e di alta cultura Bianco.

  9. Domenica cinema King con mio padre e l’abbiamo presa pure noi.. Altra beneficenza.
    La farei volentieri ad altri.
    Sempre più difficile vivere civilmente dalle nostre parti.

Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>