Era giusto che accadesse. Il silenzio in cui la stampa e le televisioni locali avevano avvolto il caso del notaio Vincenzo Ciancico è stato spezzato oggi dall’arrivo di un Comunicato del Comando provinciale della Guardia di Finanza. Arresti domiciliari per l’ex presidente dell’Ordine, accusato di falso in atto pubblico, peculato e truffa aggravata.

I fatti contestati a Ciancico sono gli stessi che Argo aveva denunziato e documentato sin dal dicembre dello scorso anno: sottrazione di somme pagate dai clienti e destinate all’Agenzia delle Entrate. “Scandalosa frode nei confronti dello Stato e truffa ai poveri utenti convinti di aver pagato i balzelli dovuti”, così ci eravamo espressi.

A partire dal bisbiglio scandalizzato che circolava negli ambienti delle Catania “bene”, Argo è andato alla ricerca di informationi attendibili e comprovate. E ha messo a disposizione della cittadinanza i documenti individuati, primo tra tutti la comunicazione del Consiglio notarile, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 17/12/2010, con cui veniva resa nota la sospensione cautelare del notaio Ciancico dalle sue funzioni, disposta dalla Commissione regionale di disciplina, organo che controlla e vigila sull’operato dei notai.

Un provvedimento grave, preso in seguito ad una istruttoria condotta dal Consiglio notarile, che non si è comunque distinto

per volontà di fare chiarezza e rendere pubblica l’informazione, visto che Argo ha dovuto attendere tre mesi per ottenere risposte, comunque risultate generiche, dalla dottoressa Scirè,  presidente dello stesso Consiglio.

Dopo aver fornito ai propri lettori precise istruzioni per evitare altre truffe, Argo ha taciuto, in attesa dell’operato della magistratura. Sulla sospensione del notaio aveva infatti detto “La decisione disciplinare riguarda evidentemente la responsabilità civile. Dei risvolti penali si sta interessando la magistratura.

E ad evitare l’intervento di quest’ultima non è bastata la decisione di Ciancico di andare in pensione ed uscire così di scena, almeno sul piano professionale. Fino alla notizia-bomba di oggi. Neanche Ciancio, in questo caso, potrà tacere…

Leggi il testo integrale del Comunicato del Comando provinciale della Guardia di Finanza

Be Sociable, Share!

Tags: , , , , , , ,


Lascia un commento

Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>